Ambiente svenduto, Emiliano: “Nessuno ne parla più, la ragion di stato più importante dei diritti delle persone”

Il governatore: “Ilva unico impianto non sequestrabile perché strategico”. E i bambini intanto continuano ad ammalarsi
Il fascicolo c’è, ma non si vede più. Sono passati quasi sei anni dall’inizio dell’inchiesta Ambiente Svenduto, che scoperchiò il vaso di Pandora della questione Ilva. Un processo che secondo il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, intervenuto a un dibattito sul tema nella facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Bari, sarebbe stato messo in secondo piano per ragioni che hanno soppiantato il diritto dei tarantini ad avere giustizia e un ambiente pulito. Il dramma resta soprattutto per i tanti bambini che ancora si ammalano di malattie respiratorie a Taranto e nel circondario.
https://www.youtube.com/watch?v=rXus8MNV5L8
Share Button