Lagonegro (PZ). GdF sequestra oltre 5mila articoli irregolari di provenienza cinese

Gli uomini delle Fiamme Gialle della Compagnia di Lauria, nel corso di un’operazione effettuata nell’ambito del dispositivo di controllo economico del territorio promosso dal Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Potenza, hanno sequestrato complessivamente circa 5200 articoli non conformi alle normative nazionale e comunitaria a carico di un commerciante di origine cinese nel comune di Lagonegro.

I militari delle fiamme gialle hanno infatti accertato che presso l’esercizio commerciale di bigiotteria e materiali elettrici, parte del materiale esposto per la vendita (prodotti per la cura della persona, collane, anelli, bracciali, piercing caricabatteria portatili per cellulari, cuffie stereo, cavi plug per computer, adattatori per caricabatteria, etc. etc.) era privo delle “istruzioni” in lingua italiana ovvero del “contenuto minimo” delle prescrizioni necessarie per informare i consumatori circa il corretto utilizzo della merce.

“L’acquisto di tali prodotti” tengono a sottolineare i finanzieri “può comportare rischi per la salute e la sicurezza, soprattutto a causa della scarsa qualità che li contraddistingue e del mancato adeguamento alle norme vigenti”.

Al termine delle operazioni, i militari hanno segnalato il titolare dell’attività, alla Camera di Commercio di Potenza che procederà ad irrogare le previste sanzioni amministrative.

Share Button