Accoltella il patrigno: arrestata per tentato omicidio 48enne rumena

 

E’ accusata di tentato omicidio una 48enne di origini rumene arrestata dai Carabinieri  di Massafra, in provincia di Taranto. Secondo la ricostruzione degli investigatori ha colpito all’addome e al torace, con un grosso coltello da cucina, il patrigno di 60 anni, con il quale viveva nel centro del paese. L’aggressione è stata l’epilogo di una lite scoppiata per futili motivi. I carabinieri hanno trovato lei in stato confusionale e la vittima, sanguinante sul letto con due ferite lacero contuse, di cui una all’altezza dell’addome ed una al petto. Sul tavolo della cucina il coltello con una lama di circa 20 centimetri, ancora intrisa di sangue. La donna, in preda agli effetti dell’alcol, ha giustificato il gesto raccontando di essersi difesa, perché il patrigno le aveva dato due schiaffi in faccia.

Share Button