Potenza. Atto incendiario a Bucaletto

Atto incendiario a ridosso di capodanno in rione Bucaletto a Potenza. Presa di mira l’abitazione di Antonio D’Aversa, 50 enne agli arresti domiciliari con modalità e movente ancora incerti. L’evento intorno all’1.30 tra il 30 ed il 31 dicembre, quando un violento scoppio ha allertato i residenti della cittadella ma anche di zone limitrofe, di rimando alle festività, inizialmente ricondotto all’accensione di un oggetto pirico proibito di medio-grandi dimensioni. Sul luogo sono intervenuti i vigili del fuoco e agenti di polizia, i quali hanno appurato che non si è trattato di una semplice bravata. Lo scoppio ha danneggiato lievemente l’abitazione dell’uomo, con alle spalle precedenti per atti persecutori e droga. Vetri in frantumi e bruciature che hanno interessato anche unità abitative vicine. Prosegue l’attività investigativa della squadra mobile del capoluogo guidata dal dottor Giuseppe Pontecorvo. Da quanto si apprende, la vittima potrebbe aver fornito indicazioni utili sul gesto. Vengono esaminate anche le immagini di impianti di videosorveglianza installate in loco per provare a dare un volto agli autori.

Share Button