Turi (BA). I Carabinieri lo fermano per un fanalino rotto, lo arrestano per droga e armi

Nel pomeriggio di ieri, i Carabinieri della Stazione Carabinieri di Turi hanno messo a segno una brillante operazione, riuscendo a recuperare e sottoporre a sequestro diversi quantitativi di stupefacente e una pistola con matricola abrasa con relativo munizionamento.

A finire ne guai è stato C.V. un 28enne, bracciante agricolo di Cassano delle Murge che si trovava nel centro abitato di Turi a bordo della sua autovettura. “Proprio la rottura del gruppo ottico posteriore del veicolo” scrivono i Carabinieri in un report per la stampa “ha insospettito i militari che provvedevano a fermarlo per contestargli l’infrazione stradale. A quel punto il conducente mostrava segni di insofferenza e nervosismo, dando adito a sospetti circa la sua presenza in quel luogo”.

Scattano “gli approfondimenti del caso” con il rinvenimento “proprio nel cappuccio della felpa indossata” un grosso involucro termosigillato, contenente oltre 100 grammi di Cocaina. Da altri accertamenti disposti nella sua abitazione sono stati trovati altri 20 grammi di Cocaina, 260 di Marijuana ed una pistola Beretta con matricola abrasa (calibro 7.65) con relative munizioni.

Per il giovane si sono aperte le porte della Casa Circondariale di Bari, ove rimarrà a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Share Button