Droga. Dieci arresti nel barese, tra cui un giovane capoclan e la mamma 48enne

I carabinieri hanno arrestato dieci presunti componenti un gruppo specializzato nel traffico e nello spaccio di droga attivo a Triggiano, alle porte di Bari, che si riforniva di cocaina, hascisc e marijuana anche dalla Spagna.

A capo del gruppo ci sarebbe stato Marco Angelini, di 24 anni, di Capurso. In manette sono finite anche tre donne che – secondo l’accusa – garantivano la custodia e la movimentazione della droga e il sostentamento economico degli affiliati detenuti. Tra gli arrestati la madre del presunto capo clan, Anna Rita Pasca, di 48 anni, risultata la più attiva nell’assolvimento dei compiti di gestione degli affari criminali.

Le indagini avrebbero anche documentato l’aggressività del sodalizio criminale capace di immettere sul mercato dello spaccio 400 grammi di cocaina e circa altrettanti di hashish a settimana.

In un’occasione, nel 2016, alcuni trafficanti spararono colpi di fucile a canne mozze contro l’ingresso dell’abitazione di uno spacciatore, allo scopo di pretendere il pagamento di 10.000 euro di una partita di droga. Nel corso delle indagini i carabinieri hanno arrestato, in flagranza, 5 persone e sequestrato 15 chili di hashish. Aglio arrestati viene contestata l’aggravante dell’uso delle armi e la tentata estorsione.

Share Button