Taranto: arrestata maestra violenta

Incastrata dalle immagini delle telecamere di videosorveglianza una maestra della scuola materna “XXV Luglio”, in via Pitagora, a Taranto. È stata arrestata con l’accusa di maltrattamento dei propri alunni minori. Parliamo di bambini di circa tre anni.

Le indagini della Squadra Mobile sono scattate dopo la denuncia di alcuni genitori contro la donna, 50enne. Nelle immagini si vede la maestra strattonare, spingere, tirare, prendere a schiaffi i piccoli malcapitati. Modi di fare violenti non occasionali, ma sistematici, come dimostrato da materiale audio e video raccolto in un periodo di 40 giorni. Alcuni episodi di violenza, inoltre, erano stati opportunamente segnalati dalle stesse sue colleghe e portate a conoscenza dell’autorità inquirente dal dirigente scolastico.

Importanti sono risultate pure le dichiarazioni rese dai genitori di due dei bambini che hanno manifestato per primi uno stato di disagio e malessere. “Nessuna delle condotte accertate – spiega la Polizia – è apparsa tesa in qualsiasi maniera ad educare i piccoli, i quali pure quando, subita una prima aggressione fisica, tentavano di riavvicinarsi alla maestra, cercando di essere in qualche modo consolati, venivano dalla stessa ignorati oppure nuovamente afferrati con forza”.

La maestra inoltre, con le sue maniere, ha creato in più circostanze situazioni di pericolo, cercando di nascondere i rischi cui erano esposti i bambini.

Share Button