Ruvo di Puglia. Colti con “le mani nel sacco” due topi d’appartamento

I Carabinieri della Stazione di Ruvo di Puglia hanno arrestato due persone per furto in appartamento in concorso. I fatti si sono verificati ieri pomeriggio in una zona periferica della cittadina. Nel rincasare il padre del proprietario di casa scorge due uomini che, scoperti in flagranza e carichi di un pesante fardello, cercano di darsi alla fuga. Parte della refurtiva resterà per fortuna proprio sul selciato nei pressi dell’abitazione, mentre i malfattori scappano a gambe levate.

Determinante il contributo di una guardia campestre, di passaggio nella zona, la quale, notata la scena, blocca uno dei due correi, un giovane appena diciottenne e contatta il 112, chiedendo rinforzi. Immediato l’arrivo dei Carabinieri della locale Stazione e le contestuali tempestive investigazioni.

Avuta la descrizione del fuggitivo e risaliti alle frequentazioni del 18enne, i militari operanti riescono ad individuare rapidamente il correo, un 33enne, già noto alle forze dell’ordine e lo rintracciano presso la sua abitazione, ove era rientrato frettolosamente nel vano tentativo di costruirsi un alibi. Ultimati gli accertamenti presso gli uffici del Comando Stazione di Ruvo di Puglia, i due ladri, colti con le mani nel sacco, sono stati arrestati. Il più giovane è finito presso la dimora di residenza in regime di arresti domiciliari, mentre l’altro è stato ristretto presso la Casa Circondariale di Trani (BT), entrambi in attesa di essere giudicati per il furto aggravato in concorso. La refurtiva, ammontante a circa 5000 euro, è stata recuperata solo in parte e restituita all’avente diritto.

Share Button