Hashish a tonnellate dal Marocco in Italia. Arresti anche in Puglia

Smantellata dalla Guardia di Finanza di Bari un’organizzazione criminale composta da italiani e spagnoli, capace di far giungere in Italia, attraverso Portogallo, Spagna e Francia, tonnellate di hashish provenienti dal Marocco. 21 le ordinanze di custodia cautelare, di cui 11 in carcere, 8 ai domiciliari e 2 con obbligo di dimora. L’organizzazione aveva la propria base operativa tra Mola di Bari e Monopoli. Il provvedimento cautelare emesso dalla magistratura barese ha disposto, oltre agli arresti, il sequestro di beni per 2,3 milioni di euro. Tra i beni sequestrati, un motoscafo d’altura, due società, 600 mila euro in contanti e tre immobili. Centinaia i finanzieri impegnati nelle indagini, partite nel 2014, tra Puglia, Lombardia, Veneto, Marche e Lazio. Nei confronti di quattro indagati, due cittadini spagnoli e due italiani, le misure restrittive della libertà personale sono state eseguite in Spagna.