Adelfia (BA). Deteneva pistole e un milione di euro in banconote false, arrestato

Si chiama Michele Bratta l’uomo, di 30 anni, arrestato in flagranza di reato, ad Adelfia, dagli agenti di polizia della Squadra Mobile perché trovato in possesso di 10 pistole semiautomatiche modificate, 2 silenziatori, 679 cartucce di vario calibro e di circa un milione di euro in banconote da 50 e 20 euro false, nascoste in un capiente trolley rigido di colore grigio. Le banconote sono ritenute dagli investigatori di ottima fattura, quasi indistinguibili dalle originali. Il sequestro di banconote falsificate, ritenuto il più importante eseguito negli ultimi tempi in Puglia, sarà costato – secondo gli investigatori – non meno di 200mila euro alla criminalità organizzata; di solito le stamperie chiedono dal 10 al 30% sul valore dei soldi falsi che è richiesto loro di stampare. Soldi che poi vengono rivenduti per essere piazzati sul mercato all’incirca alla metà del valore unitario della banconota. Un business, per i criminali, che dipende molto dalla domanda e dall’offerta. Il ritrovamento – si è appreso – aprirebbe nuovi scenari riguardo alle fonti di guadagno della criminalità organizzata. Soldi, con molta probabilità, stampati in Campania, anche se gli investigatori non escludono che, ormai, stamperie di livello possano essere state create anche in Puglia. Quanto a Bratta, la polizia è risalita a parentele con esponenti di spicco dei clan di Japigia. L’uomo, fino a poco tempo fa residente in un quartiere attiguo a quello del boss Savino Parisi, di recente si era trasferito ad Adelfia in un appartamento in affitto preso con regolare contratto, anche se non intestato a se stesso. Lì viveva con la compagna e i bambini, lontano dai servizi di monitoraggio del territorio delle forze dell’ordine, lontano soprattutto dal quartiere di Bari ‘Japigia’, dopo i recenti fatti di sangue. Bratta si è assunto la piena responsabilità, non fornendo però alcuna spiegazione riguardo al possesso di quanto trovato dalla polizia nell’abitazione della coppia.

Share Button