Matera. Finiscono ai domiciliari per aver coltivato canapa indiana

Un uomo e la sua convivente – di 41 e 31 anni – sono agli arresti domiciliari a Matera con l’accusa di coltivazione illegale di canapa indiana. I due avevano realizzato la coltivazione in un terreno nei dintorni della città, regolarmente recintato e con un cancello chiuso da un lucchetto.

Nel campo, gli agenti della squadra mobile della questura hanno trovato e sequestrato 143 piante di altezza variabile fra 60 centimetri e due metri. I risultati dell’operazione – e delle altre eseguite durante l’estate sempre nell’ambito del contrasto alla droga – sono stati illustrati ai giornalisti stamani, in questura.

Share Button