Caporalato. Operazione di polizia nella campagne di Banzi, un arresto

Un uomo di 32 anni, di nazionalità sudanese, è stato arrestato dalla Polizia nelle campagne di Banzi (Potenza), con l’accusa – mossa anche ad un imprenditore del posto, di 42 anni, denunciato in stato di libertà – di intermediazione illecita e sfruttamento del lavoro.

Gli agenti hanno rintracciato 15 migranti, di varie etnie, che venivano reclutati dal sudanese nelle campagne di Palazzo San Gervasio (Potenza) e trasferiti a lavorare a Banzi, per raccogliere pomodori. I migranti vivevano e lavoravano in scarse condizioni di sicurezza e di igiene e venivano pagati a cottimo, sulla base dei cassoni – da tre quintali ciascuno di capienza – riempiti durante tutta la giornata. La loro retribuzione era inferiore a quella prevista dalle norme in vigore.

L’operazione, portata a termine dagli agenti della squadra mobile di Potenza con l’ausilio di personale dell’Ispettorato del lavoro, ha permesso di sequestrare anche il furgone utilizzato per trasferire i migranti da Palazzo San Gervasio e Banzi.

Share Button