Ucciso in lite stradale: si indaga su presunta colluttazione

 Potrebbe aver reagito durante una colluttazione il 68enne Gaetano Sesto, in carcere da ieri sera in stato di fermo con l’accusa di omicidio volontario aggravato dai futili motivi per la morte del 25enne Giuseppe Muscatelli, ucciso a Bitonto al termine di un litigio dopo un tamponamento stradale. I carabinieri, coordinati dal pm di turno Larissa Catella, stanno verificando la versione fornita da alcuni testimoni
oculari che avrebbero riferito di una colluttazione nella quale la vittima avrebbe aggredito con un pugno l’anziano provocandone
la reazione. Il 68enne avrebbe quindi estratto un coltellino – poi ritrovato a casa dell’anziano – colpendo il ragazzo al torace. Il magistrato disporra’ l’autopsia entro la fine della settimana e chiedera’ nelle prossime ore la convalida del fermo dinanzi al gip. (ANSA).

Share Button