Contraffazioni. Sequestrati dalla GdF 26mila articoli nocivi a Taranto

Circa 26mila pezzi fra giocattoli, articoli casalinghi ed elettrici privi della tracciabilità di fabbricazione, dispositivi medici e prodotti a contenuto insetticida privi del numero di registrazione presso il Ministero della Salute, sono stati sequestrati da militari del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di finanza di Taranto in un’attività commerciale gestita da due cittadini cinesi.

Tra i prodotti trovati ci sono anche puntatori laser di classe vietata, materiali e oggetti che vengono a contatto con gli alimenti, senza le attestazioni obbligatorie a tutela della salute pubblica. I due commercianti sono stati denunciati per i reati di commercio di prodotti con marchi mendaci e confezionati con preparati chimici pericolosi, nonché segnalati ai fini amministrativi per violazioni al Codice del Consumo, in quanto i prodotti erano privi delle indicazioni relative alla ragione sociale, al marchio e alla sede legale del produttore.

Share Button