L’ex Giunta di Tursi assolta dalla Corte dei Conti di Roma

Roma. Modificando la sentenza di primo grado, la Corte dei Conti di Roma ha assolto “da ogni addebito” alcuni componenti dell’ex giunta comunale di Tursi (Matera) e funzionari comunali condannati nel 2016 dalla sezione giurisdizionale della Corte dei Conti di Basilicata al pagamento della somma totale di 122 mila euro. La condanna di primo grado era stata emessa “per danno erariale dovuto alla mancata riscossione di canoni enfiteutici su terreni comunali”. La condanna più grave – secondo quanto reso noto dall’avvocato Nicola Gulfo – era stata emessa a carico di un ex dirigente comunale, condannato a pagare quasi 43 mila euro. I giudici di appello, per, hanno stabilito che “la contestata omissione, connotata da incertezza interpretativa ed operativa, non integra il requisito della colpa grave e non sussiste un rapporto di causalità del comportamento contestato ai condannati con il danno”.

Share Button