Monopoli. Infastidisce, con altri, turisti in campeggio: arrestato

Un uomo, di nazionalità irlandese, con precedenti penali, è stato arrestato dalla polizia, a Monopoli, per resistenza e violenza a pubblico ufficiale. Nel corso della notte un gruppo di irlandesi stava infastidendo i turisti presenti in una struttura ricettiva con musica ad alto volume. Sono state fatte richieste di intervento alla polizia: gli agenti hanno raggiunto il campeggio da cui arrivavano le telefonate, nella zona Sud di Monopoli e hanno constatato il disagio prodotto da un gruppo di persone, alcune delle quali in stato di ebbrezza, con una radio che propagava musica ad alto volume. Nel momento dell’identificazione dei componenti del gruppo, uno degli irlandesi si è rifiutato di fornire le proprie generalità venendo allontanato dai connazionali e accompagnato all’interno di un camper. L’uomo, poi identificato in F.W.M. di 33 anni, non accettando che venissero fornite le sue generalità dagli altri connazionali, è fuoriuscito dal camper scagliandosi contro uno degli agenti, colpendolo con calci e pugni, e causandogli lesioni giudicate guaribili in cinque giorni. Da qui l’arresto in flagranza di reato. Nel corso del processo per direttissima svoltosi nella giornata di ieri il 33enne è stato condannato a 10 mesi e pena sospesa.

Share Button