Danneggiati cavi bar mobile riserva Torre Guaceto in Puglia

Ancora un danneggiamento nella riserva naturale di Torre Guaceto, dopo che una settimana fa sconosciuti avevano appiccato il fuoco nell’area Sic Torre Guaceto- macchia San Giovanni. Sabato, nella zona della spiaggia di Punta Penna Grossa – secondo quanto riferito in una nota dal Consorzio di gestione di Torre Guaceto – qualcuno ha raggiunto l’ordinaria ubicazione della struttura bar mobile, che viene posizionata in estate, ed ha estratto dal sottosuolo i cavi scollegati che riforniscono di energia la struttura bar per poi danneggiarli. “E’ inutile dire – scrive il Consorzio – che si è trattato di un atto che punta a colpire il Consorzio gestore e a creare problemi alla fruizione libera della spiaggia. Forse chi ha compiuto questo atto sperava anche che qualche bagnante si facesse del male inciampando nei cavi”. L’episodio, del quale il Consorzio è stato informato dai vigili urbani del comando di Carovigno, è stato denunciato ai carabinieri e il Consorzio ha provveduto alla messa in sicurezza dell’area interessata dal danneggiamento.Lunedì dovrebbero iniziare i lavori di riparazione dei cavi. “Auspichiamo un’intensificazione dei controlli delle forze dell’Ordine all’interno dell’area protetta – ha dichiarato il presidente del Consorzio, Vincenzo Epifani -, affinchè chi è intenzionato ad arrecare danno a Torre Guaceto stessa possa essere fermato”.

Share Button