Eternit tra gli uliveti, sequestro terreno nel Brindisino

Tra gli uliveti, l’eternit e altri rifiuti speciali: è la scoperta fatta dai carabinieri del Nucleo operativo ecologico di Lecce nelle campagne di Oria (Brindisi), dove  stato sottoposto a sequestro preventivo d’urgenza un terreno agricolo recintato di circa 3.300 metri quadrati all’interno del quale c’era materiale di risulta, anche sotterrato, costituito da pezzi di ferro, amianto, calcestruzzo, bitume e tufo. Il proprietario dell’area, un imprenditore,  stato denunciato alla procura per gestione illecita di rifiuti speciali pericolosi e non e per discarica abusiva. Il valore del terreno, secondo le stime dei carabinieri del Noe, ammonta a 50.000 euro.

Share Button