Anticorruzione. Cantone in Basilicata: “Proteggere il valore di Matera 2019”

Il sistema corruzione. Questo il titolo dell’incontro promosso nell’Aula Grippo del Tribunale di Potenza dall’Ordine degli Avvocati e dalla Procura della Repubblica che ha visto la partecipazione del presidente dell’Autorità Nazionale Anticorruzione, Raffaele Cantone.

Il massimo esponente dell’ANAC ha presentato in qualità di co-autore il libro intitolato “La corruzione spuzza” e parlato del lavoro intrapreso a livello Paese e della visione sulla Basilicata. “E’ una terra – ha dichiarato – per certi versi felice rispetto ad altre limitrofe, bisogna tutelarla dagli interessi malavitosi. Stiamo concludendo – ha aggiunto – una serie di accertamenti sugli appalti in sanità, dove l’avvio della centrale unica ha portato una situazione complicata per la proroga di una serie di contratti che non garantiscono la massima trasparenza”. Un passaggio ha riguardato l’azione condotta sull’accoglienza dei migranti stranieri in tutta Italia ed il ruolo di Matera 2109 con l’applicazione del protocollo d’intesa sugli appalti sottoscritto con il comune: “aspettiamo di capire le prossime azioni – ha sottolineato Cantone – auspicando il massimo sforzo affinché venga colta in pieno la straordinaria opportunità di sviluppo regionale attraverso la capitale europea della cultura”. Numerose le istituzioni e personalità di carattere giudiziario presenti all’incontro, tra gli altri, il procuratore aggiunto al Tribunale di Potenza, Francesco Basentini, ed il Procuratore della Repubblica del capoluogo lucano, Luigi Gay.

Share Button