Anziano spinto da scogli: è omicidio preterintenzionale

E’ stata riqualificata in omicidio preterintenzionale, con esclusione della rapina, l’accusa di omicidio volontario inizialmente contestata dalla Procura per i minorenni di Bari al 15enne e al 17enne detenuti per la morte di Giuseppe Dibello. Il 77enne è morto il 2 maggio scorso dopo essere stato spinto in mare dalla scogliera di Monopoli (Bari) assieme all’amico 75enne Gesumino Aversa. Il gip, convalidando sabato mattina i fermi, ha confermato la misura detentiva per i due indagati nell’istituto Fornelli di Bari; per il giudice, entrambi i minorenni avrebbero spinto in acqua i due anziani.

Share Button