Migranti: a Paterno (Pz) chiuso Centro di accoglienza di minori

La chiusura del Centro di accoglienza dei minori di Paterno, nel potentino, è un fatto grave che danneggia gravemente i richiedenti asilo, privati a pochi mesi dalla chiusura delle scuole, della continuità didattica e taglia posti di lavoro nel comune lucano”. Lo ha detto Pietro Simonetti del Coordinamento politiche migranti della Regione, evidenziando che “in Basilicata sono occupati oltre 700 giovani lucani nel sistema di accoglienza”. Secondo Simonetti, “si tratta di una decisione sconcertante per tempi e modalità, contestata dal Garante regionale dei minori, ed anche per le connessioni con recenti vicende di carattere giudiziarie. Venerdì, durante un incontro a Roma, sono state informate le autorità governative della vicenda per gli interventi di competenza, per tutelare i minori e salvaguardare le attività finora svolte in uno dei Centri di accoglienza eccellenti della regione”.

Share Button