Festa Polizia di Stato a Potenza. Anzalone: sempre attivi sul territorio

Alfredo Anzalone, Questore di Potenza

Prima la deposizione di una corona d’alloro dinanzi la lapide commemorativa nell’atrio della Questura, poi la celebrazione istituzionale con forte senso d’appartenenza degli uomini in divisa presso il Teatro Stabile.

Anche a Potenza, la Polizia di Stato celebra il 165esimo anniversario dalla fondazione, per la prima volta a cadenza fissa il 10 aprile, giorno della pubblicazione in gazzetta ufficiale della legge 121 del 1981 sul nuovo sistema dell’ordine e della sicurezza pubblica. Nel 2017, inoltre, tributo al corpo di Polizia Stradale e di Polizia Ferroviaria, rispettivamente al traguardo dei 70 e 110 anni di attività.

Alfredo Anzalone, questore arrivato da poco più di un mese nel capoluogo lucano, ha parlato dell’ascolto del territorio quale componente fondamentale per garantire la sicurezza dei cittadini.

Tra i dati riguardanti l’attività nell’ultimo anno nel potentino, sono state arrestate 110 persone, ben 635 quelle denunciate e 3171 i servizi di ordine pubblico e vigilanza. La squadra mobile è stata impegnata nell’esecuzione di arresti nei confronti di gruppi criminosi nel Vulture – Melfese, furti di vario genere, contrasto alla prostituzione, violenze sessuali e reati contro i minori, patrimonio e amministrazione – come nel caso “petrolgate” su Tempa Rossa e sulle procedure pubbliche dell’EIPLI. Non da ultimo il contrasto agli stupefacenti con numerosi arresti in flagranza, tra i quali due spagnoli sorpresi in centro storico a Potenza che avevano ingerito e trasportato 200 ovuli di hashish e 16 misure sull’associazione a delinquere tra Basilicata e Puglia.

Share Button