Guerra per la casa: “Prima gli italiani”, le famiglie tarantine fondano un comitato

Questa volta si sono organizzati tramite Facebook, attraverso la pagina Ragazze Senza Tetto Taranto.

Sono le famiglie tarantine senza casa che hanno occupato gli ex uffici comunali di via Plinio e via Salinella. Istituiscono un Comitato per difendere i propri diritti, senza più occupare, sostenuti da un avvocato. Si rivolgono alle istituzioni.

“Non ce l’abbiamo con i migranti, ma veniamo prima noi”. Che vengano prima gli italiani ne e’ convinto pure don Luigi Larizza, parroco del Sacro Cuore, che fa recapitare una lettera alle famiglie: “Vorrei far capire, soprattutto ai buonisti, che chiedete solo parità di diritti. Sono loro (le cooperative) che fanno a gara per accaparrarsi gli immigrati, per intascare 35 euro al giorno”.

Presenti tanti bambini. Protagonisti, prima, dell’occupazione giovedì pomeriggio, poi, dello sgombero venerdì e, di nuovo, della protesta sabato.

Intanto gli ingressi, per sicurezza, vengono nuovamente murati.

 

Share Button