La garante nazionale dei minori bloccata dai giovani migranti a Cassano delle Murge. Paparella: “Protesta violenta, ma la situazione è insostenibile”

Bloccati dentro il centro per minori extracomunitari non accompagnati di Cassano delle Murge da una trentina di ragazzi originari di Gambia, Nigeria ed Egitto fino all’intervento dei Carabinieri. Una disavventura particolare quella accaduta alla garante nazionale per l’infanzia e l’adolescenza Filomena Albano, in visita ufficiale in Puglia, accompagnata dalla responsabile regionale Rosy Paparella che ha raccontato quello che è successo al momento di lasciare la struttura di Cassano. Ma Paparella non vuole usare il termine “sequestro”, perché nonostante le modalità violente il disagio dei ragazzi sarebbe evidente. Albano e Paparella hanno proseguito a Trani il loro tour, visitando un centro per donne vittime di tratta. Il messaggio è chiaro: si va avanti, anche se l’impegno del Ministero dell’Interno dovrà necessariamente cambiare.

Share Button