Andria. Rubava accessori di biciclette e li rivendeva, arrestato dai Carabinieri

I carabinieri della Compagnia di Andria hanno arrestato un ladro di accessori di biciclette, un 40enne pregiudicato andriese, perchè, con progettualità imprenditoriale, aveva tentato di costituire una vera e propria “rivendita” di materiale di provenienza illecita.

I militari, su segnalazione giunta al 112 nelle prime ore del mattino di ieri, sono intervenuti in una via del centro di Andria, dove è stato trovato un uomo intento a caricare su di un’auto bici ed attrezzature varie. Giunti in prossimità di una regolare rivendita delle due ruote, hanno effettivamente notato il 40enne intento a caricare oggetti su un’utilitaria.

Vistosi scoperto, a quel punto, ha abbassato velocemente lo sportello del cofano, nascondendosi dietro l’autovettura e poi cercando invano una fuga a piedi. I carabinieri hanno trovato nell’auto numerosi articoli di ricambio per biciclette, circostanza che ha insospettito i militari, i quali, dopo verifiche al negozio, hanno notato che la serranda d’ingresso era stata forzata e, insieme con il proprietario del locale, hanno verificato l’ammanco di tutto il materiale rinvenuto.

L’improvvisato “imprenditore” infatti, prima dell’intervento dei Carabinieri, era già riuscito ad asportare dal negozio 71 pneumatici, 165 camere d’aria, 22 sellini, 22 campanelli, 45 montaggi per pedali, 32 fanali. L’uomo avrebbe poi venduto gli accessori di biciclette nei mercati paralleli.

Share Button