Matera, sequestro penale di un salottificio; denunciato un imprenditore cinese

Lavorazione del salotto

Matera. Per le gravi violazioni riscontrate è stato disposto il sequestro penale di azienda di medie dimensioni operante nel settore del mobile imbottito ,  gestita da imprenditore di nazionalità cinese, deferito all’autorità giudiziaria in stato di libertà. L’attività di controllo dei Carabinieri dei Nuclei Ispettorato del Lavoro era già stata avviata in precedenza quando erano emerse violazioni di carattere amministrativo, che hanno determinato la sospensione dell’attività imprenditoriale, successivamente revocata a seguito di pagamento delle sanzioni comminate. Nel corso della verifica attuale,avente l’obiettivo di accertare l’ottemperanzadelle prescrizioni in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro già impartite, si è riscontrata la persistenza delleirregolarità riferite all’igiene e salubrità dei luoghi di lavoro, all’utilizzo di attrezzature non conformi, allamancata designazione del RSPP, allamancanza di estintori e di cassette di pronto soccorso, allamancata consegna ai lavoratori dei dispositivi di protezione individuale, allapresenza di rischio elettrico, completamente omessa l’informazione e la formazione ai lavoratoriattinente i rischi collegati all’attività lavorativa espletata, tutto quanto in violazione delle disposizione previste dal decreto legislativo 81/2008 “Testo unico della sicurezza nei luoghi di lavoro”.

Share Button