Taranto, incidenti stradali in calo: 211 in meno dal 2014

img_3003“Abbiamo individuato un modello per la riduzione degli incidenti stradali e lo presenteremo a livello nazionale, da esempio per le atre città”, così il sindaco di Taranto Ippazio Stefano. Il metodo è quello delle rotatorie. Ecco alcuni dati. “Nel 2008 abbiamo realizzato la prima rotatoria. Oggi sono 15, e ne abbiamo in programma altre 3 da fare in 60 giorni – spiega – una vicino alle Scuole Cem e le altre a Paolo Sesto”. Tutto questo ha ridotto drasticamente il numero di incidenti stradali.

“Nel 2014 si sono contati 1049 incidenti, calati a 838 nel 2016 a 838. Quanto agli infortuni con feriti, con riferimento allo stesso periodo, siamo passati da 467 a 367. Con prognosi riservata, da 16 a 10. E sono decedute da 6 a 2 persone”. Miglioramenti anche per sulla mobilità, con le rotatorie: “Si pensi che l’Amat prima pagava solo di assicurazione 1.700.000 mln euro all’anno. Oggi risparmia, grazie alle rotonde, oltre un milione. L’ottimizzazione è anche sul tempo di percorrenza, con la media di sei minuti a corsa”.

Share Button