Polizia di Stato, ottenuta anche l’estradizione di Valente

Nell’ambito di un Procedimento Penale del 2014 della Direzione Distrettuale Antimafia di Potenza, a Fiumicino, personale della Polizia di Stato in servizio presso la Questura di Matera congiuntamente a quello del Servizio Centrale Operativo (S.C.O) e con la collaborazione del Servizio per la Cooperazione Internazionale Polizia (Interpol) e della di Polizia di Frontiera Aerea, ha dato esecuzione all’Ordinanza di Custodia Cautelare in Carcere a carico del latitante Raffaele Valente, nato a Benevento nel 1971, estradato dagli Stati Uniti d’America e componente del sodalizio criminoso disarticolato con l’operazione denominata “Underboss”: gli sono stati contestati i reati di associazione per delinquere finalizzata a tentata estorsione aggravata dal metodo mafioso e associazione per delinquere di stampo mafioso e violazione normativa su stupefacenti. L’indagine fu avviata dopo che organismi investigativi statunitensi comunicarono che Francesco Palmieri, detto “Ciccio l’americano”, veniva inviato in Italia dalla famiglia mafiosa “Gambino” di New York al fine di intimorire gravemente un imprenditore materano per indurlo a sborsare €1.000.000 a titolo di interessi per un vecchio prestito. Per realizzare tutto ciò, si affidava alle prestazioni di un pericoloso gruppo di malviventi campani, capeggiati da Valente. L’indagine si è conclusa, con l’emissione di provvedimenti cautelari in carcere a carico di 8 degli indagati eseguiti in Basilicata, Campania, Sicilia, Lombardia e Stati Uniti d’America.

Share Button