Bari: truffe agli anziani, un arresto

Ha finto di essere un carabiniere, truffando così un’anziana indifesa di 73 anni del quartiere San Paolo di Bari e facendosi consegnare monili d’oro del valore di 8 mila euro e la somma contante di 4mila euro.

Renato Zolfino, pregiudicato napoletano di 32 anni, specializzato nella commissione di truffe agli anziani è stato arrestato nella giornata di ieri dai carabinieri del Comando provinciale di Bari, prontamente intervenuti a seguito di una telefonata ricevuta da parte di un vicino di casa, insospettitosi della presenza di un uomo mai visto prima nei pressi del palazzo.

Lo schema collaudato è molto semplice: il complice telefonista chiama l’anziana, probabilmente prendendo il numero dall’elenco telefonico, e le dice che il proprio figlio è stato coinvolto in un grave incidente, per evitare l’arresto è necessario consegnare al carabiniere 4 mila euro in contanti insieme a tutti i monili presenti in casa.

Al momento il complice telefonista non è stato ancora identificato e le indagini proseguono anche per capire se la coppia di malviventi abbia truffato in precedenza altri anziani. Le aree più colpite da questo genere di truffa sono quella di Bari e la Bat, dove i carabinieri hanno tratto in arresto tre persone (una di rovine Lettone a Barletta e due partenopee a Bari e a Giovinazzo) e hanno denunciato, in stato di libertà, altri soggetti.

Share Button