Sisma in provincia di Macerata. Migliaia di sfollati, notte in bianco tra pioggia e paura

Danni gravi in Marche e Umbria, un morto d’infarto, feriti lievi

Notte in bianco di pioggia e paura tra Umbria e Marche, dove ieri è tornato l’incubo terremoto con due scosse terribili, una terza di poco più debole e decine di movimenti di assestamento più lievi.

I Vigili del Fuoco a Camerino (Macerata)

I Vigili del Fuoco a Camerino (Macerata)

Una notte lunghissima per le migliaia di sfollati nelle strutture di accoglienza, in tenda, nei prefabbricati del sisma del ’97, in alloggi di fortuna o a bordo delle auto.

E funestata dalla pioggia incessante e dalla terra che non ha praticamente mai smesso di tremare, con due picchi del 4.1 e del 4.4 registrati tra le 5 e le 6 nella provincia di Macerata.

Fortissime le scosse della serata di ieri: alle 19,10 una di 5.4, alle 21.18 un’altra più forte, 5.9, avvertite anche a Roma e nel centro nord. Sulla mappa del “risentimento sismico” gli echi della scossa più forte sono stati avvertiti con centinaia di segnalazioni anche in Puglia, fino a Taranto e in Basilicata. In tutto ci sono state 200 repliche da ieri sera, con ben 30 oltre la magnitudo 3.0.

Mappa della sequenza sismica dal 24 agosto

Mappa della sequenza sismica dal 24 agosto

In questa mappa della parte settentrionale della sequenza sismica dal 24 agosto 2016 al 27 ottobre 2016 (ore 8.00) la stella bianca è l’evento di magnitudo 5.4 del 24 agosto. Le due stelle rosse sono i terremoti avvenuti ieri, 26 ottobre, di magnitudo ML 5.4 alle ore 19.10 (stella più a sud) e di magnitudo 5.9 alle ore 21.18 (la stella più a nord).

Limitati per ora i danni alle persone: un uomo di 73 anni è morto d’infarto a Tolentino per lo spavento, segnalati alcuni feriti lievi.

I danni più gravi agli edifici sono a Visso, Ussita e Castelsantangelo sul Nera, nelle Marche. ‘Il centro storico è inagibile’, dice il sindaco di Visso Giuliano Pazzaglini. Nelle Marche sono stati anche evacuati tre ospedali (a Tolentino, Matelica e Cingoli) e il carcere di Camerino. Diverse zone sono ancora senza luce e telefono.

Share Button