Porto di Bari. Sequestrati dalle Fiamme Gialle oltre 30mila giocattoli non sicuri

Finanzieri del gruppo di Bari e funzionari del servizio antifrode dell’agenzia delle dogane e dei monopoli hanno sequestrato nel porto di Bari circa 34.000 giocattoli, denominati ‘smash water ball’, con marchio ‘Ce’ contraffatto, ritenuti non sicuri, e denunciato in stato di libertà il rappresentante legale della ditta importatrice.

Il carico era a bordo di un autoarticolato proveniente dalla Grecia e destinato ad una ditta romana gestita da un cittadino cinese.

Durante il controllo è stato accertato che si trattava di giocattoli, apparecchiature a basso voltaggio e pile necessarie al loro funzionamento, già pronte per la vendita al dettaglio.

Ma sulle confezioni non era riportato il contenuto minimo delle informazioni in italiano a tutela del consumatore finale previste dal ‘codice del consumo’ e la marcatura di conformità ‘Ce’, relativa alla sicurezza dei prodotti, risultava assente o contraffatta.

Share Button