Droga da Scampia a Taranto e Bari: 18 arresti

imagePaolo VI, Scampia, Japigia: tre quartieri e tre clan coalizzati per il traffico di droga. Chiusa con diciotto arresti l’operazione Pontefice tra Taranto, Napoli e Bari. Dieci sono le persone finite in carcere (8 tarantini, 1 napoletano e 1 barese) e otto ai domiciliari (7 tarantini e 1 napoletana). Sono appartenenti al clan partenopeo Abete, a quello barese Parisi e, soprattutto, ai gruppi tarantini Ciaccia e Fago.

Il 42enne Leonardo Ciaccia, con precedenti per associazione mafiosa, omicidio, stupefacenti ed armi, e Nicola Fago, altro elemento di spicco della criminalità locale, erano a capo dell’organizzazione. La droga veniva acquistata a Scampia dalla coppia Franco Caianiello e Assunta Esposito. Poi Angelo Fago, fratello di Nicola, si occupava della distribuzione sul mercato tarantino di cocaina, marijuana, eroina ed hashish, con base logistica in un circolo ricreativo in via XXV aprile alle “case bianche”. A rifornire Bari, invece, Domenico Milella.

Ingente il giro d’affari, con tanto di listino prezzi. Ad esempio, la somma richiesta da Caianiello per la vendita della cocaina era di circa 45.000 euro al Kg cui andavano aggiunti 1.000 euro per la remunerazione dei corrieri e delle staffette. Tutti attentissimi ad evitare i controlli. Anche perché, in ogni caso Caianiello andava pagato, secondo gli accordi. Nel corso delle operazioni sono stati sequestrati quattro chili di hashish, 20 kg di sigarette di contrabbando, una scacciacani fedele riproduzione di una Beretta mod. 85 cal. 9.

Le relazioni tra i componenti dei clan erano così intime da andare oltre le attività malavitose. I napoletani venivano in vacanza a Taranto. Partecipavano inoltre alle feste di famiglia, con tanto di omaggio di cantanti neomelodici.

A capo delle indagini il PM della DDA di Lecce Alessio Coccioli, il quale ha disposto gli arresti, convalidati dal GIP del Tribunale di Lecce Antonia Martalo’. In azione i Carabinieri del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Taranto, insieme con i militari delle Compagnie del Comando Provinciale di Taranto e dei Comandi Provinciali di Napoli e Bari, con il supporto di un elicottero del 6° Elinucleo Carabinieri Bari Palese ed unità cinofile antidroga ed antiesplosivo del Nucleo Carabinieri Cinofili di Modugno.

Share Button