Il legale dell’ex inviato di “Striscia”, Mingo: “imputazioni viziate”

“Un giudice terzo valuterà la condotta dei miei clienti che sollecitano un processo celere in cui dimostreranno la loro estraneità ai fatti”.

È quanto dichiara in una nota il difensore di Mingo De Pasquale, ex inviato barese di ‘Striscia la notizia’ e sua moglie Corinna Martino, commentando il contenuto dell’avviso di conclusione delle indagini preliminari notificato nei giorni scorsi.

Ai due la magistratura barese contesta i reati di truffa, simulazione di reato, falso, calunnia e diffamazione con riferimento a dieci falsi servizi mandati in onda dal Tg satirico di Mediaset fra il 2012 e il 2013.

L’avvocato Fabio Verile nella nota diffusa in serata parla anche di presunte pressioni su testimoni durante la fase delle indagini denunciate dai suoi assistiti, ritenendo così le imputazioni “evidentemente viziate” e chiedendo per questo “chiarezza sui tanti lati oscuri di questa vicenda”. (ANSA).

Share Button