Operazione dei Carabinieri a Bari Carbonara: sequestrati droga, soldi e un libro paga, tre arresti

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

Nel tardo pomeriggio di ieri, i Carabinieri della Stazione di Carbonara e del Nucleo Operativo della Compagnia di Bari San Paolo davano corso ad un’operazione antidroga scattata da un controllo stradale e conclusasi con l’arresto di due fratelli di Bari ed una donna di Sannicandro (BA). L’operazione consentiva di sequestrare 700 euro in vari tagli e più di 800 grammi di marijuana, già pronta ad essere immessa nel mercato dello stupefacente.

Durante un regolare servizio di pattugliamento del territorio svolto ieri pomeriggio in via Trisorio Liuzzi di Carbonara, i militari del locale Comando Stazione procedevano al controllo di una coppia (C.A. 37enne e la sua fidanzata C.R. 42enne) che viaggiava a bordo di uno scooter e che alla vista della pattuglia tentava velocemente di allontanarsi. Dopo aver controllato i documenti ed accertato l’assenza del certificato assicurativo, i militari approfondivano gli accertamenti, insospettiti dallo stato di ansia manifestato dalla donna, la quale, in effetti, veniva poi sorpresa in possesso di ben 15 grammi di marijuana, occultata nella borsetta.

Il quantitativo di marijuana e le modalità di trasporto lasciavano da subito presumere che lo stupefacente non fosse destinato all’uso personale, pertanto, sul momento, veniva organizzata un’operazione su più ampia scala, che coinvolgeva altri militari della Compagnia di Bari San Paolo, prontamente giunti in rinforzo per dare corso ad una serie di accertamenti e perquisizioni domiciliari, svolte a partire dalle abitazioni di residenza della coppia, in Loseto (BA) e Sannicandro.

Presso l’abitazione del conducente dello scooter, C.A. in Loseto, dopo un vano tentativo di fuga posto in essere dall’uomo, i militari rinvenivano circa 750 grammi marijuana occultata nei comodini della camera da letto, una serie di bustine di cellophane, una bilancia di precisione, due coltelli per il taglio dello stupefacente nonché la somma contante di 700 euro in vari tagli.

Nella seconda perquisizione, svolta in Sannicandro, i militari sorprendevano la sorella del conducente dello scooter (C.R. 35enne) in avanzato stato di gravidanza, anch’essa in possesso di 50 grammi di marijuana custodita nella borsa ed in una scatola di scarpe, di una bilancia di precisione e di un libro paga, recante le note di vendita dello stupefacente.

I tre sono stati arrestati e, su disposizione dell’A.G., posti agli arresti domiciliari, in attesa di essere giudicati con rito direttissimo.

Share Button