Potenza. Maltrattamenti scuola materna. Genitori: petizione per videosorveglianza continua

Si dicono sconcertati e pronti ad una petizione per chiedere totale sicurezza i genitori che ogni mattina accompagnano i loro figli alla scuola materna Il Delfino in Rione Cocuzzo a Potenza.
Qui, stando alla ricostruzione del nucleo investigativo dei carabinieri provinciali, lo scorso anno si sarebbero verificati maltrattamenti nei confronti di piccoli alunni tra i tre e cinque anni.
Violenze fisiche e verbali inequivocabili, rilevate con l’ausilio di telecamere e microfoni nascosti e che hanno portato alla sospensione di tre maestre. La denuncia è arrivata da una madre preoccupata dai lividi sulle braccia e lo strano comportamento della figlia. Un passo decisivo a far scattare le indagini coordinate dalla Procura della Repubblica e al provvedimento – emesso dal gip del capoluogo lucano – di sospensione dal pubblico ufficio e dal servizio delle insegnanti.
Non è il primo episodio registrato nel potentino. Nel 2015, con le stesse accuse, due maestre della scuola dell’infanzia di Atella finirono ai domiciliari e poi a processo.
https://youtu.be/eq5Rc0Svzyg
Share Button