Nel brindisino. Si costituisce dopo aver ucciso il figlio con un colpo di pistola alla testa

A Latiano una lite dopo un diverbio in casa per denaro

Un uomo di 33 anni è stato ucciso con un colpo di pistola alla testa dal padre, che si è poi costituito. E’ accaduto nella tarda serata di ieri a Latiano, in provincia di Brindisi. A quanto appreso la vittima, Antonio Di Cataldo, 33 anni, si era recato a casa del genitore, Cosimo, per chiedere del denaro.

Ne è seguita una accesa discussione, al termine della quale è partito il colpo che lo ha centrato alla testa. I fatti si sono verificati in una abitazione che si trova nei pressi del campo sportivo in via Francesco Scarafile.

Sul posto i Carabinieri, la Polizia e il medico legale Antonio Carusi, incaricato dal pm Francesco Carluccio di eseguire una prima ispezione cadaverica. A quanto si è appreso, il padre della vittima ha chiamato i carabinieri e ora si trova in caserma dove viene ascoltato.

Share Button