Sanità: assolti ex dg e dirigente Asl Potenza.

Tribunale PotenzaPotenza – Il Tribunale di Potenza ha assolto, perchè il fatto non sussiste, l’ex direttore generale dell’Asl 2 di Potenza, Attilio Nunziata, e il direttore del dipartimento Prevenzione dell’Asp di Potenza, imputati in un processo per concorso in concussione, nell’ambito di un’inchiesta condotta nel 2008 dalla Procura del capoluogo lucano sull’affidamento dei servizi a una cooperativa sociale, con l’impiego di “persone svantaggiate”. Nel 2008 l’inchiesta, coordinata dal pm Henry John Woodcock, poi trasferito a Napoli, portò alla misura cautelare degli arresti domiciliari per Nunziata (difeso dall’avvocato Donatello Cimadomo), e alla sospensione per Perrotta (assistito dall’avvocato Savino Murro): secondo gli investigatori, nel 2006, vi furono pressioni nei confronti del rappresentante legale della cooperativa per l’assunzione di una persona, in cambio del rinnovo della convenzione con la Asl. L’inchiesta riguardò più in generale vari aspetti della sanità lucana, e nei faldoni delle intercettazioni, nel 2008, finirono anche alcuni parlamentari.

Share Button