Mesagne (BR). Sette “furbetti” di un centro per l’impiego pedinati dalla GdF

Sette lavoratori del centro impiego di Mesagne, alcuni dei quali dipendenti della Provincia di Brindisi, altri di enti convenzionati, sono imputati per truffa e per la violazione della legge Brunetta per alcuni episodi di assenteismo su cui ha indagato la Procura di Brindisi.

Il pm Daniela Chimienti ha chiesto per tutti il rinvio a giudizio: l’udienza preliminare è fissata per il prossimo 4 ottobre. Secondo quanto contestato gli impiegati avrebbero fatto vidimare il proprio badge ad altri colleghi e si sarebbero allontanati dal posto di lavoro per sbrigare faccende personali.

I militari della guardia di finanza del nucleo di polizia tributaria hanno pedinato le persone finite sotto inchiesta: secondo quanto emerso alcuni di loro durante le ore di lavoro si sarebbero recati a fare la spesa o avrebbero effettuato pause caffè senza far risultare l’assenza dal posto di lavoro. Tre dei sette imputati erano stati sottoposti a misura interdittiva nel settembre scorso. (ANSA).

Share Button