Viggiano (PZ). Lo stato delle opere pubbliche illustrate dal sindaco.

Amedeo Cicala - sindaco di Viggiano

Amedeo Cicala – sindaco di Viggiano

Amedeo Cicala, primo cittadino di Viggiano, assieme all’amministrazione comunale ha organizzato un incontro pubblico, presso il centro sociale ‘Alberti-Marone’ per esporre alla comunità la lista delle opere pubbliche realizzate negli ultimi due anni, unitamente a quelle i cui lavori sono o già affidati o in fase di affidamento. Supportato dalla presenza dei tecnici che hanno contribuito alla realizzazione delle opere e mediante l’utilizzo di fotografie, Cicala ha snocciolato  la lunga lista di interventi, tra riqualificazione urbana, miglioramento idrogeologico, prolungamento della rete idrica, ampliamento di alcune zone del centro storico e così via. Ma non solo. Cicala, come premessa al suo intervento, ha lanciato una stoccata ai recenti fatti di politica locale e nazionale con un preciso riferimento al premier Renzi: “Oggi non firmiamo un Patto ma vi racconto cose già realizzate, cose concrete” ha detto. L’incontro pubblico nasce dall’esigenza di spiegare ai cittadini in modo puntuale come vengono spesi i fondi derivanti dal petrolio in una comunità che, negli anni scorsi, era più volte rimbalzata agli onori della cronaca come esempio di piccolo centro che aveva talmente tanti fondi da spendere che, alla fine, non sapeva dove destinarli. Insomma, Cicala ha più volte tenuto a precisare che le cose sono cambiate. Tra gli interventi realizzati e in fase di completamento spicca l’impianto natatorio dove sarà prevista anche la costruzione di una piscina esterna, struttura che andrà a completare una vera e propria cittadella dello sport. Non solo progetti per Viggiano: per un importo di circa 19 milioni di euro è in fase di studio di fattibilità l’ampliamento dell’impianto di sci, con due diverse piste, una delle quali si collegherà ad un ostello in fase di realizzazione. Un progetto per il quale è stata indetta una gara europea e che, ha specificato Cicala, che consentirà la risalita anche ai disabili. Ma non solo progetti realizzati o in fase di realizzazione: in cantiere ci sarebbe anche l’ampliamento della piazza antistante la cattedrale, con l’innalzamento del livello dei parcheggi sottostanti. Un progetto, ha spiegato il sindaco, che richiede la condivisione con la comunità. Nella lista presentata dal sindaco sono 39 le opere realizzate; 25 i lavori affidati o da affidare. Inoltre ci sono i lavori del progetto ‘Reti’, interamente finanziato con le royalties del petrolio e che attualmente occupa 90 unità lavorative. (Vergallito)

Share Button