L’autore di “Storia della Sacra Corona Unita”: i pugliesi studino i fenomeni criminali

L’appello ai rettori  degli Atenei pugliesi e al governatore locale Emiliano

Andrea ApollonioAprire centri di ricerca per studiare i fenomeni mafiosi in Puglia, sia nelle università sia in commissioni interne alle Regione Puglia, è “l’appello lanciato ai rettori degli Atenei e al governatore pugliese, Michele Emiliano”, dall’autore del libro ‘Storia della Sacra corona unita’, Andrea Apollonio, oggi nel corso della presentazione del volume, insieme con il responsabile regionale del Coordinamento antiracket in Puglia, Renato de Scisciolo.

“La mafia – ha rilevato Apollonio – si studia negli Atenei della Calabria, della Campania e della Sicilia, così come in molte università del Nord. Ma la Puglia non ha centri di ricerca sui fenomeni criminali che darebbero ai cittadini gli strumenti per meglio affrontare la minaccia delle organizzazioni mafiose la cui narrazione non può essere affidata solo alla magistratura”.

L’autore ha fatto appello anche a Emiliano, già magistrato antimafia: “E’ uno dei protagonisti del mio libro – ha detto Apollonio – e per questo mi rivolgo a lui affinché nascano in Regione commissioni di studio e ricerca”. L’autore, che ha studiato a Pavia nelle cui università, ha evidenziato, “c’è una grande tradizione negli studi dei fenomeni mafiosi”, ha sottolineato che la Sacra corona unita, che si è sviluppata “soprattutto nel grande Salento, è la mafia meno studiata al mondo”. “Eppure in alcuni momenti – ha concluso – è stata la più violenta”.

Share Button