Emiliano dopo le operazioni antimafia: la Regione Puglia al fianco di magistrati e forze dell’ordine

“La Regione Puglia, nell’ambito delle proprie competenze, è e continuerà ad essere al fianco della magistratura e delle forze di polizia nella lotta senza tregua alle organizzazioni criminali di stampo mafioso”.

Michele EmilianoLo sottolinea in una nota il presidente della Regione Puglia e magistrato in aspettativa, Michele Emiliano, commentando le operazioni che hanno portato all’arresto di 27 esponenti della Sacra corona unita, nel brindisino; e alla emissione di una decina di ordinanze di custodia cautelare nei confronti di persone ritenute vicine al clan barese che fa capo a Savinuccio Parisi, da poco tornato in libertà.

“Le operazioni odierne, a Brindisi e a Bari – rileva Emiliano – dimostrano come in Puglia la lotta alle mafie è una priorità dell’agenda istituzionale, a tutti i livelli. Faccio i miei complimenti alle Direzioni Distrettuali Antimafia di Lecce e Bari, alla Squadra Mobile della Questura di Brindisi e al GICO del Comando Provinciale di Bari della Guardia di Finanza”.

Emiliano sottolinea poi che “siamo ben consapevoli, come del resto ribadito anche ieri dalla Presidente della Commissione Parlamentare Antimafia Rosy Bindi durante la missione a Lecce, che venti anni di lotta e di tanti successi non hanno debellato del tutto le mafie, e che ci sono alcuni territori della nostra regione in cui i clan, anche attraverso il reclutamento di giovani leve, stanno provando a rialzare la testa, talvolta provando ad infiltrare alcuni settori amministrativi particolarmente delicati”. Ma, conclude il governatore “resta la certezza che non arretreremo di un solo passo la battaglia repressiva e quella di antimafia sociale”.

Share Button