Botti. Dati della Polizia: nessun morto in Italia, feriti in calo, a Potenza uno è grave

Potenza - Pronto Soccorso Ospedale San CarloNessun morto e 190 feriti (di cui 38 ricoverati) per i botti di Capodanno: è il bilancio del Dipartimento della Pubblica sicurezza che evidenzia “un andamento di ulteriore miglioramento rispetto ai due anni precedenti”, entrambi senza vittime. L’anno scorso i feriti erano stati 253.

I dati del Dipartimento della Pubblica sicurezza evidenziano anche una ulteriore diminuzione dei ferimenti derivanti dall’uso di armi da fuoco: tre, rispetto ai sei dell’anno precedente.

Con riferimento alla gravità delle lesioni riportate, si registrano 174 casi di feriti lievi con prognosi inferiore o uguale ai 40 giorni, a fronte dei 241 del 2015; i casi di feriti più gravi, con prognosi superiore ai 40 giorni, sono invece in lieve incremento: 16 persone ferite, rispetto alle 12 dello scorso Capodanno. Anche con riguardo ai ferimenti di minorenni si registra una “significativa diminuzione” del dato complessivo: sono 38 quelli che hanno riportato lesioni mentre lo scorso anno erano stati 68. In particolare, i minori di 12 anni feriti sono stati 19, contro i 33 dell’anno scorso e quelli di età compresa tra i 13 e i 17 anni sono stati 19, rispetto ai 35 del 2015. “Ancora una volta – sottolinea il Dipartimento di Ps – gli episodi più gravi devono essere ricondotti all’uso sconsiderato di prodotti pirotecnici illegali”.

Si registra però un ferito grave per lo scoppio di un petardo a Potenza in Basilicata, le sue condizioni sarebbero ancora critiche. L’intervento al 54enne  eseguito all’Ospedale San Carlo gli ha salvato un braccio anche se la prognosi resta riservata

Una dozzina invece gli ubriachi arrivati in pronto soccorso, tra questi, sempre a Potenza un 19enne che resta in osservazione per l’altissimo tasso alcolemico

Share Button