Irsina (MT). La Forestale ha denunciato 2 persone, responsabili dell’incendio dello scorso 22 luglio

LE FIAMME, PARTITE DALL’INTERNO DI UN TERRENO AGRICOLO, SI ERANO PROPAGATE IN UN BOSCO DI CONIFERE.

CanadairIl Comando del Corpo Forestale di Irsina dopo le indagini in merito all’incendio divampato il 22 luglio scorso in un terreno agricolo, successivamente esteso ad un rimboschimento di conifere, ha denunciato con l’accusa di “incendio boschivo colposo” i proprietari del terreno, individuato come punto di innesco delle fiamme.

Queste infatti, secondo i rilievi della Forestale, dopo aver bruciato le stoppie, alimentate dal vento che soffiava in direzione del bosco, hanno oltrepassato la fascia di protezione, grazie ai residui vegetali affioranti, ed hanno interessato l’area boscata.

“A causa della negligenza, imprudenza o imperizia” scrivono i militari “attribuibili ai proprietari dei terreni da cui sono divampate le fiamme, il fuoco ha bruciato un bosco di conifere, di proprietà in parte di privati ed in parte del Comune di Irsina. Tuttavia, all’incendio ha fatto seguito un’attenta e tempestiva attività del Corpo Forestale dello Stato, che è intervenuto denunciando i responsabili per il reato di incendio boschivo colposo e perseguendoli altresì con le sanzioni amministrative ivi previste”.

Share Button