Giovane melfitana truffata online, ma i Carabinieri scovano l’autore

Truffe online CarabinieriAttendere le vacanze estive per mesi e mesi, pianificare le ferie con largo anticipo, cercare una sistemazione districandosi tra centinaia di siti web e migliaia di annunci, pensare di aver trovato la sistemazione ideale, per poi scoprire di essere stati vittime dei raggiri di truffatori senza scrupoli.

È quello che è successo ad una giovane ragazza residente nel melfese che intendeva trascorrere un periodo di vacanza in una nota località turistica. Si tratta dell’ennesima vittima della truffa degli appartamenti fantasma, un raggiro criminale sempre più diffuso in tutta Italia, anche grazie alle potenzialità della rete.

L’inconsapevole vittima, infatti, dopo aver a lungo cercato una sistemazione adeguata dove trascorrere le proprie vacanze, dopo aver vagliato centinaia di offerte, allettata dalle condizioni proposte in un annuncio pubblicato su un noto sito web ha contattato l’inserzionista al quale ha poi versato come acconto per il contratto di locazione la somma di 200 euro. Solo dopo aver tentato invano più e più volte di ricontattare l’inserzionista per avere ulteriori ragguagli circa le modalità con cui raggiungere l’ambita meta, l’inconsapevole vittima si è resa conto di essere stata raggirata, decidendo così di sporgere denuncia presso la Stazione Carabinieri di Melfi.

Le indagini condotte tempestivamente dai militari della Stazione Carabinieri della città federiciana hanno consentito di risalire alla reale identità del truffatore, F.S., 32enne pregiudicato campano, con diversi precedenti dello stesso genere a suo carico, che è stato, così, deferito in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria con l’accusa di truffa.