Ospedale della Murgia: neonata muore durante il cesareo; terzo decesso sospetto

aa938f61f199159557a2cc1f1efbcca94e301bf04ac86BARI –  Diciassette anni per inaugurarlo e l’Ospedale della Murgia balza agli onori della cronaca per tre casi di sospetta malasanità dove a perdere la vita sono stati dei bambini.

Nella struttura, situata tra Altamura e Gravina, l’ultima tragedia sabato scorso. Una neonata venuta al mondo senza vita, dopo un lungo travaglio. Era la primogenita di una giovane coppia di Altamura. Il parto era iniziato in modo naturale finché poi, con il trascorrere delle ore, si è deciso di procedere con il taglio cesareo. Le cause sono ancora da chiarire e ci sono indagini in corso; i Carabinieri hanno sequestrato la cartella clinica mentre l’ Asl ha aperto un’inchiesta interna.

Un possibile errore nella diagnosi potrebbe essere stato fatale per un piccolo paziente di Gravina di 18 mesi la cui morte è avvenuta qualche giorno fa: tre medici ed un infermiere sono stati iscritti nel registro degli indagati: non avrebbero riconosciuto la Seu (malattia a cui era affetto il bambino) scambiandola per gastroenterite.

Ad agosto, invece, a perdere la vita è stata una bambina di tre mesi: i genitori l’avevano portata in ospedale perché la piccola aveva una febbre altissima. Ansie placate dai medici. Qualche giorno dopo i genitori hanno riportato la bambina in ospedale, cianotica, non riuscendo ad arrivare in tempo all’ospedale di Bari.

Sempre più insistenti le voci di chi sostiene che l’Ospedale della Murgia non doveva essere aperto perché non ancora pronto, mentre già si parla di depotenziamento.

Share Button