A Craco “rubava” energia elettrica dal 2011, ora è agli arresti domiciliari

ENEL allaccio abusivoCRACO – Il titolare di un esercizio pubblico di Craco è agli arresti domiciliari dopo che la Polizia ha scoperto che, dal 2011, prelevava abusivamente energia elettrica dalla rete dell’Enel. Il valore dell’energia non pagata è pari a circa seimila euro.

L’arresto è avvenuto dopo un controllo degli agenti del commissariato di Pisticci (Matera), effettuato con un tecnico dell’Enel. Il proprietario del locale aveva realizzato un cavo abusivo tra la linea interrata dell’Enel e il contatore.

Share Button