Sidepotenza. Dopo lo “stop” della Procura torna regolare la produzione

SiderpotenzaPOTENZA – Procede regolarmente, e in tutto l’impianto, la produzione nello stabilimento “Pittini” di Potenza, posto sotto sequestro dalla Procura il 25 luglio scorso nell’ambito di un’inchiesta sull’emissione in atmosfera di fumi nocivi.

Sono rientrati al lavoro i 250 operai dello stabilimento – questi ultimi, messi in libertà dall’azienda subito dopo il sequestro, e in ferie dal 13 al 31 agosto – dopo la decisione dei magistrati, l’8 agosto, di dare la “facoltà d’uso” dell’impianto alla proprietà della “Pittini”, in modo da proseguire regolarmente la produzione.

Share Button