A San Fele i funerali della famiglia Tronnolone.

san_fele_2E’ lutto cittadino oggi a San Fele, dove nel Parco della Rimembranza, nel pomeriggio, si sono svolti i funerali di Vito Tronnolone, della moglie Maria Stella Puntillo e dei due figli Luca e Chiara, rimasti vittima, lo scorso sabato ,del raptus omicida del padre che ha fatto fuoco con una calibro 38 prima di togliersi la vita.

Tutta la comunità in silenzio si è stretta intorno alle quattro bare per pregare e dare il saluto a quella famiglia di emigranti che ogni anno tornava nella cittadina lucana.

“E’ un momento difficile per tutti, pieno di dolore e grande amarezza – ha detto il vescovo Todisco – Nessuno è chiamato a giudicare se non il Padre nostro buono”. Monsignor Todisco ha poi richiamato, durante l’omelia, alla fragilità umana, il cui unico riparo è il Signore.

Ai funerali quest’oggi ha partecipato anche Angela Bagni, il sindaco di Lastra a Signa, la cittadina toscana dove la famiglia Tronnolone viveva.
Una vicenda questa che ha scosso due comunità, che oggi hanno salutato un’intera famiglia.

Share Button