Trasporti, “nuovo” ritardo ferroviario tratta Salerno – Potenza

binari-266x200Continuano i disagi sulla tratta ferroviaria Salerno – Potenza per cause imputabili a Trenitalia. L’ultimo caso in ordine di tempo è di giovedì 10 luglio: protagonista il treno regionale TI12437 in direzione del capoluogo, giunto a destinazione dopo varie peripezie.

L’arrivo, previsto alle ore 17.10, si è tramutato in una odissea da littorina del secolo scorso: intorno alle 16, il convoglio è stato costretto a fermarsi nei pressi di Picerno a causa di una avaria. Molto presto, i singoli vagoni sono stati invasi dal fumo imponendo al macchinista di giungere nella vicina stazione del Melandro. I passeggeri, dapprima rimasti bloccati all’interno dei vagoni, sono poi rimasti in attesa di comunicazioni per proseguire l’arrivo nel capoluogo, cosa che è avvenuta solo a seguito di reclami. La corsa è terminata alla stazione Potenza Centrale grazie a mezzi sostitutivi e con ben 81 minuti di ritardo, condizione affatto nuova per tanti pendolari e turisti che scelgono il mezzo su rotaia per giungere in città. “Nessuno si è preoccupato di far arrivare un treno o autobus sostitutivo – ha dichiarato Fabio Lottino, un viaggiatore che ha raccontato la vicenda alla stampa e sporto denuncia sull’accaduto – siamo stati abbandonati senza alcun avviso o assistenza.”

L’evento conferma la grave situazione dei trasporti sulle direttrici da e verso il potentino, nota anche alle istituzioni che da tempo sono impegnate nel chiedere a Trenitalia maggior qualità nel servizio anche sulle tratte lucane.

Share Button