La Corte di Appello di Potenza annulla la condanna all’ex dirigente del Comune di Matera, Franco Gravina

Comune di MateraPOTENZA – Prescritta l’accusa di abuso di ufficio per Franco Gravina, ex dirigente PISU del Comune di Matera, che è stato anche assolto dalla Corte di Appello di Potenza dall’accusa di peculato – perché il fatto non sussiste – e da quella di falso, per non aver commesso il fatto.

E’ stata dunque annullata in appello la condanna in primo grado per Gravina, a quattro anni di reclusione e che gli costò la sospensione dall’incarico da dirigente dell’Ufficio Sassi.

Gli investigatori della Finanza in una indagine partita nel 2005 avevano attenzionato un progetto da 32 milioni di euro di fondi europei, dei quali una parte, ammontante a 145mila euro era stata destinata a gratificazioni e consulenze a professionisti esterni. All’epoca dei fatti era sindaco Michele Porcari, condannato in due gradi di giudizio per abuso d’ufficio ma successivamente assolto in Cassazione.

Share Button